pdf
Presunzione e Modestia. Ovvero Protagora e Socrate. - Librerie.coop

Presunzione e Modestia. Ovvero Protagora e Socrate.

Protezione:   

Adobe DRM

€ 6,49
Dettagli
FORMATO pdf
EDITORE Diogene Edizioni
EAN 9788866471042
ANNO PUBBLICAZIONE 2014
CATEGORIA Filosofia
LINGUA ita
Dispositivi supportati
Computer
E-Readers
iPhone/iPad
Androids
Kindle
Kobo

Descrizione

L’intento di questo saggio non è come potrebbe sembrare dal titolo quello di redigere una fenomenologia degli stati di coscienza, ma soltanto la determinazione di due di essi, la presunzione e la modestia, che offrono il filo per una ricerca che ha altri intenti. Il loro ambito abbraccia innanzitutto la storia della filosofia. Questa però, per l’epoca in cui si situa l’oggetto in esame, deve venir considerata in stretto rapporto con la storia della cultura. È la scienza che Vico chiamava «storia delle idee» o «storia della mente», e noi epistemologia storica. Per quest’aspetto, lo studio muove dalla convinzione che l’indispensabile opera di revisione della tradizione, riguardo ai primi sofisti e Socrate, avviata da Hegel, vada continuata e ampliata ben al di là del punto in cui egli si è arrestato. Il binomio appare inscindibile, se alla rivalutazione della Sofistica, e in particolare del suo iniziatore Protagora, sembra dover corrispondere una parallela demitizzazione del personaggio di Socrate, quale l’abbiamo ricevuto dalla tradizione. Non può però che essere così, se ciò che sappiamo del pensiero di Protagora proviene quasi esclusivamente dagli scritti di Platone, dove egli compare nel ruolo dell’antagonista su una scena dominata da Socrate.
Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.