Premio Campiello 2019: scelta la cinquina finalista

PREMIO CAMPIELLO

scelta la cinquina finalista

È stata selezionata a Padova la cinquina finalista della 57^ edizione del Premio Campiello, il concorso letterario di Confidustria Veneto  istituito nel 1962, che ha visto nel 2018 la vittoria di “Le assaggiatrici” di Rosella Postorino (Feltrinelli).

La votazione pubblica, tenuta dalla Giuria di letterati e presieduta da Carlo Nordio, si è tenuta lo scorso 31 maggio nell’Aula Magna G. Galilei di Palazzo Bo dell’Università degli studi di Padova e ha portato alla votazione della cinquina del Premio Campiello. I romanzi selezionati per la finale sono “Il gioco di Santa Oca” di Laura Pariani (La Nave di Teseo), “La vita dispari” di Paolo Colagrande (Einaudi), “Carnaio” di Giulio Cavalli (Fandango), “Lo Stradone” di Francesco Pecoraro (Ponte alle Grazie), “Madrigale senza suono” di Andrea Tarabbia (Bollari Boringhieri).

La Giuria ha anche assegnato il premio Opera prima ad “Hamburg” di Marco Lupo (il Saggiatore).

La finale si terrà il 14 settembre al Teatro La Fenice di Venezia e la serata sarà condotta da Andrea Delogu. Il libro vincitore sarà decretato da una giuria popolare, composta da 300 lettrici e lettori selezionati su tutto il territorio nazionale e che rimarranno anonimi fino alla serata finale.

I finalisti del Premio Campiello 2019

Il vincitore del premio Opera prima

Il vincitore del Premio Campiello 2018