La paura e l’immaginario sociale nella letteratura - Librerie.coop

La paura e l’immaginario sociale nella letteratura

Protezione:   

Adobe DRM

€ 16,99
Dettagli
FORMATO pdf
EDITORE Liguori Editore
EAN 9788820762452
ANNO PUBBLICAZIONE 2016
CATEGORIA Comunicazione, scrittura e stile
Critica e storia della letteratura
LINGUA ita
Dispositivi supportati
Computer
E-Readers
iPhone/iPad
Androids
Kindle
Kobo

Descrizione

Il fantastico rivela sul piano letterario l’incontro inaspettato del soggetto e/o della comunità con il diverso, l’altro da sé: è l’immagine di una situazione anomala, inquietante, provocata da un profondo mutamento sociale. Dopo il gothic romance – con scenari di paure e crudeltà medievali – ecco, nella prima metà dell’Ottocento in Francia, il roman du crime che sa cogliere, di fronte alle derive urbanistiche dell’apparato industriale, le inquietudini e gli smarrimenti della società francese travolta dall’affarismo borghese e dalla minaccia proletaria. La città – la dolceamata Parigi – sta diventando una moderna, anonima, pericolosa metropoli. Si tenta di dare qui una prima definizione delle coordinate storiche e narrative di questo nuovo genere fantastico, spesso confuso con il romanzo poliziesco, con il noir, o più genericamente con il romanzo popolare.
Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.