La concezione di verità in Michel Foucault - Librerie.coop

La concezione di verità in Michel Foucault

€ 13,00
Dettagli
FORMATO Brossura
EDITORE Aracne
EAN 9788825529685
ANNO PUBBLICAZIONE 2020
CATEGORIA Filosofia
LINGUA ita

Descrizione

Il senso complessivo del lavoro intende proporre la filosofia come un "discorso della modernità e sulla modernità". Attraverso le originarie matrici kantiane, è possibile tracciare due percorsi paralleli caratterizzanti la concezione che Foucault ebbe della verità: da una parte, l'analitica della verità, desumibile dall'impianto complessivo delle tre critiche (e, segnatamente, della Critica della capacità di giudizio); dall'altra, l'ontologia del presente, ricostruibile attraverso i due testi (del 1784 e del 1798), intitolati, rispettivamente, "Che cos'è l'Illuminismo" e "Il conflitto delle facoltà". La "Parresia" pone dunque una questione cruciale nella storia del pensiero: può seriamente ritenersi che la verità pre-esista alla sua manifestazione? La verità, in tale specifica accezione, è intesa come terapia per evitare il deterioramento dell'anima provocato dall'opinione della moltitudine.
Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.