Luigi Pirandello alla sorella Lina pittrice - Librerie.coop

Luigi Pirandello alla sorella Lina pittrice

Protezione:   

Adobe DRM

€ 18,99
Dettagli
FORMATO pdf
EDITORE Gangemi Editore
EAN 9788849270280
ANNO PUBBLICAZIONE 2011
CATEGORIA Letteratura
Teatro
Biografie
Critica e storia della letteratura
LINGUA ita
Dispositivi supportati
Computer
E-Readers
iPhone/iPad
Androids
Kindle
Kobo

Descrizione

Palermo, 10 gennaio1886 "... Lina... vedo te, mia buona pittrice, che prepari un ricordino per me, dove c'è un po' di questo cielo, un po' di questo mare, e una vecchia barca tirata a secco, ora che, povera vecchia, non è più buona a tagliar le acque...". E di seguito: Palermo, 17 gennaio 1886 "Mia Rosolina, sorella mia,... un quadrettino, piccolino piccolino, buona mia Lina, da quella tua tavolozza deve nascere o per le ispirazioni di un buon Dio o per i fulmini di un gran diavolo!... Un quadretto di mia sorella io lo voglio ad ogni costo... e tu, da buona sorella ti porterai al vicolo Marullo, nel quartierino vuoto del magazzino di papà e dal balcone potrai cogliere una scenetta del lido a modo. Non so se mi sono spiegato...". Il 25 febbraio 1886 arriva poi la lettera in versi, inserita nel testo, e che spiega il titolo di questo volume: "... Su dunque, al sogno mio rendi il colore...". Sono questi alcuni stralci di lettere che il giovane Luigi Pirandello scriveva da Palermo, dove era studente, a Lina, allora risiedente a Porto Empedocle con i genitori, e che ci raccontano quanta stima, ammirazione ed affetto il futuro scrittore avesse per la sorella, maggiore di lui di due anni.
Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.