Immunità di legge. I vaccini obbligatori tra scienza al governo e governo della scienza - Librerie.coop

Immunità di legge. I vaccini obbligatori tra scienza al governo e governo della scienza

€ 16,50
Dettagli
FORMATO Brossura
EDITORE Arianna Editrice
EAN 9788865882139
ANNO PUBBLICAZIONE 2019
CATEGORIA Industria
Medicina
Scienze sociali
LINGUA ita

Descrizione

È stata fatta una legge sui vaccini sbagliata e per farla si è esagerato nel confondere e nell'usare in modo promiscuo ideologia, scienza e politica. Giugno 2017: entra in vigore il "decreto vaccini" che rende obbligatorie 12 vaccinazioni - poi passate a 10 - per l'età pediatrica. Motivo? L'allarme per il calo delle vaccinazioni e alcuni decessi causati dal morbillo. Gli autori si chiedono: intervenire estendendo e rinforzando l'obbligatorietà è stata la scelta giusta? Costringere i medici ad accettare il nuovo calendario vaccinale, anche con la minaccia della radiazione, ha giovato all'autorevolezza e all'indipendenza della professione sanitaria? Queste imposizioni che cosa comportano dal punto di vista etico e politico? Il libro, in un'edizione aggiornata e ampliata, analizza la situazione italiana con riferimenti a quanto sta succedendo anche in altre parti del mondo. "Ridurre la complessità e l'evoluzione della scienza a verità dogmatiche - denunciano gli autori - porta a divisioni e discriminazioni nella società". Prefazione di Ivan Cavicchi.
Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.