Confessioni di un mangiatore d'oppio - Librerie.coop

Confessioni di un mangiatore d'oppio

Dettagli
FORMATO Brossura
EDITORE Edizioni Clandestine
EAN 9788865963128
ANNO PUBBLICAZIONE 2011
CATEGORIA Biografie
Critica e storia della letteratura
LINGUA ita

Descrizione

Con l'opera "Confessioni di un oppiomane", scritta nel 1821, Thomas De Quincey ottenne fama e successo, divenendo fonte d'ispirazione per scrittori come Baudelaire ed Edgar Allan Poe. L'oppio, e gli effetti che esso produce, è l'assoluto protagonista, idolo e nel contempo demone della narrazione. Dopo un iniziale periodo di benessere ed estasi, l'abuso di questa droga divenne per l'autore causa di spaventosi incubi notturni, che ne compromisero ulteriormente il già precario stato di salute. Solo la minaccia della morte incombente, gli permetterà di emergere dalla spirale della dipendenza. L'affascinante testimonianza di un uomo, che intende sfatare le false convinzioni condivise in materia, divulgando gioie e dolori provocati dall'assunzione dell'oppio, senza mai cadere in considerazioni di stampo moralistico.
Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.