Spese di spedizione gratuite da 25€ - Per i soci Coop o possessori di tessera fedeltà Librerie.coop gratuite a partire da 19€
Lasciate libera la piazza. Brescia 1974. I neofascisti, il Mar, la strage - Librerie.coop

Lasciate libera la piazza. Brescia 1974. I neofascisti, il Mar, la strage

AGGIUNGI AL CARRELLO Disponibile in 7-10 gg lavorativi ?
€ 18,00
Dettagli
FORMATO Rilegato
EDITORE Colibrì Edizioni
EAN 9788897206651
ANNO PUBBLICAZIONE 2020
CATEGORIA Attualità e politica
LINGUA ita

Descrizione

Brescia 28 maggio 1974, una bomba esplode, provoca morti e feriti in una manifestazione sindacale. Fallisce l'intento di seminare terrore e ingovernabilità. Piazza Loggia viene occupata, presidiata e autogestita fino al 31 maggio, giorno dei funerali delle vittime. Carabinieri e Polizia vengono esautorati dalle loro funzioni, l'ordine pubblico è garantito da operai, lavoratori e studenti. Solo 43 anni dopo, il 20/06/2017, alla lettura della sentenza definitiva emessa dalla Suprema Corte di Cassazione vengono riconosciute le responsabilità dei servizi segreti nonchè condannati due degli autori: Carlo Maria Maggi (responsabile di Ordine Nuovo per il Triveneto) e Maurizio Tramonte (fonte Tritone) del Sid. È importante oggi, dove l'individualismo vorrebbe farla da padrone, conoscere la nostra storia recente, il passato non torna ma se conosciuto correttamente ci può essere d'aiuto. Una formulazione infelice come quella del "distanziamento sociale" coniata dal nostro attuale governo (sarebbe più sano un invito al "distanziamento fisico"), non sarebbe stata pensabile negli anni Settanta. Questo solo per riflettere sul presente e su come l'attuale crisi ci vorrebbe cambiare.
Informativa e consenso per l'uso dei cookie
Questo sito utilizza, fra gli altri, cookie tecnici, cookie di marketing generico anche di terze parti, cookie di profilazione di terze parti. I cookie servono a migliorare il sito stesso e l'esperienza di navigazione degli utenti. Per conoscere tutti i dettagli, può consultare la nostra cookie policy qui. Cliccando sul pulsante "Ho capito", accetta l’uso dei cookie.